Gli sciami di meteore del 2016

Tecniche di ripresa e proiezione di immagini e filmati delle stelle cadenti osservate lo scorso anno

Ing. Alberto Toso

Giovedì 6 giugno, ore 21 – Le stelle cadenti più famose sono sicuramente le Perseidi, popolarmente chiamate lacrime di San Lorenzo, che solcano i cieli a metà agosto. In realtà durante l’anno ci sono anche altri sciami meteorici, come le Geminidi in dicembre o le Leonidi in novembre, che alle volte risultano anche più attivi.

Anche dopo l’avvento della fotografia, per decenni non è stato possibile “catturarle” su pellicola a causa della loro bassa luminosità unita all’alta velocità. Soltanto da alcuni decenni, con le prime pellicole ad alta sensibilità e lo sviluppo di obiettivi fotografici molto luminosi, è stato possibile immortalare le scie delle meteore più luminose. Con l’avvento della fotografia digitale dagli anni duemila la sensibilità dei sensori ha permesso di poterne riprendere sempre di più deboli, ma anche ad oggi le foto registrano solo una parte di quelle visibili ad occhio nudo (meno della metà). Solamente da un paio d’anni l’evoluzione tecnologica ha messo ha disposizione sensori estremamente evoluti e sensibili che rendono possibile – per la prima volta in assoluto – riprendere dei video paragonabili alla visione dell’occhio umano.

Durante la serata verranno illustrati alcuni accorgimenti per la caccia fotografica e video delle meteore, e saranno proiettati i risultati ottenuti nel corso del 2016.

 

INGRESSO LIBERO E GRATUITO

Con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Posted in Appuntamenti and tagged , , .