Cambiamenti climatici: evidenze scientifiche, rischi e opportunità di mitigazione.

Conferenza del prof. Filippo Giorgi
Direttore della sezione di Fisica della Terra presso l’Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics (ICTP) di Trieste

Venerdì 29 marzo 2019, ore 20:30 – Il riscaldamento globale in corso è un fatto scientifico inequivocabile. Fra le evidenze che ci portano a questa conclusione si possono menzionare l’andamento delle temperature al suolo ed in troposfera, lo scioglimento di ghiacci marini e continentali, l’aumento del livello del mare globale.

Si attribuisce la maggior parte di questo riscaldamento all’aumento di gas serra derivante da attività umane, in particolare l’uso di combustibili fossili, che risulta nell’emissione di anidride carbonica, e alcune pratiche agricole che emettono metano. Nel corso della conferenza verranno presentati i vari scenari del clima che ci aspetta nel XXI secolo, dallo “scenario di Parigi” a quello “business as usual”, insieme con alcune delle sue conseguenze più importanti, come l’aumento di eventi estremi di precipitazione, eventi siccitosi e ondate di calore, e la disomogeneità geografica dei cambiamenti climatici che potrebbe portare ad un inasprirsi delle dinamiche migratorie dai paesi più poveri.

Si discuteranno alcune politiche di adattamento e mitigazione che si dovranno intraprendere per evitare che il riscaldamento eccessivo del pianeta abbia effetti che possano mettere in pericolo lo sviluppo sostenibile della società, riportando anche alcuni risultati di un rapporto sui cambiamenti climatici nel Friuli Venezia Giulia recentemente redatto sotto la coordinazione dell’ARPA FVG.

Filippo Giorgi – Laureatosi in Fisica all’università dell’Aquila ha ottenuto il Ph.D. in Scienze dell’Atmosfera presso il Georgia Institute of Technology di Atlanta, in Georgia (USA).

Dal 1986 al 1998 è ricercatore nel National Center for Atmosferic Research (NCAR) di Boulder, in Colorado, uno dei principali centri di ricerca internazionali sul clima. Nel 1998 si trasferisce al Centro Internazionale di Fisica Teorica (ICTP) a Trieste, dove è il responsabile della Sezione di Fisica della Terra.

Giorgi è un esperto a livello internazionale di modellistica climatica, cambiamenti climatici ed i loro effetti sul pianeta, e interazioni fra clima e biosfera. È autore di oltre 320 articoli in riviste scientifiche internazionali ed è inserito nella lista degli autori scientifici più citati nel campo delle scienze geofisiche. Ha contribuito alla stesura dei rapporti sui cambiamenti climatici redatti dall’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) fin dagli anni novanta. Dal 2002 al 2008 è stato vice-direttore del Gruppo di Lavoro I dell’IPCC che nel 2007 ha vinto, ex-equo con l’ex vicepresidente statunitense Al Gore, il premio Nobel per la pace. 

Giorgi fa parte di molti comitati scientifici internazionali e, fra i suoi riconoscimenti, annovera la medaglia Alexander von Humboldt della European Geosciences Union ottenuta nel 2018 in riconoscimento della sua eccellenza scientifica e del suo contributo al progresso scientifico nei paesi in via di sviluppo. 

Nel 2018 ha pubblicato un libro divulgativo sui cambiamenti climatici edito dalla FrancoAngeli dal titolo: “L’uomo e la farfalla. Sei domande su cui riflettere per comprendere i cambiamenti climatici”.

INGRESSO LIBERO E GRATUITO

     
Locandina

Scarica la locandina

 
Flyer

Scarica il pieghevole

     
Posted in Appuntamenti and tagged , , .