Transito di Mercurio sul Sole

Nel pomeriggio di lunedì 9 maggio si verificherà l'avvenimento astronomico più atteso dell’anno: il transito di Mercurio davanti al Sole. Non si tratta di un evento spettacolare, ma la sua qualità altrettanto preziosa sta nella rarità del fenomeno, che si ripeterà nel novembre 2019 e, successivamente, appena nel 2032.
L’allineamento Terra-Mercurio-Sole sarà così perfetto che il pianeta passerà davanti al disco solare a partire dalle 13:12 ed impiegherà tutto il pomeriggio a completare l’attraversamento, tanto che dalle nostre longitudini il Sole tramonterà prima della conclusione dell’evento.
Con i suoi 4800 km di diametro Mercurio è il più piccolo tra i pianeti del Sistema Solare e trovandosi a quasi metà strada tra la Terra e il Sole il suo disco apparirà come un puntino nero centocinquanta volte più piccolo del disco solare. Troppo poco per essere percepito ad occhio nudo, anche utilizzando gli appositi filtri che sono d’obbligo per l’osservazione del Sole.

Per permettere a tutti gli interessati di apprezzare il fenomeno con il giusto ingrandimento e le indispensabili precauzioni l’osservatorio astronomico sarà aperto dalle 13 alle 20, mettendo a disposizione i propri strumenti tra cui un telescopio specifico per l’osservazione solare. Sarà in funzione anche il planetario con due spettacoli che inizieranno alle 16 e alle 18:30.

Per partecipare all'avvenimento in osservatorio è necessario essere iscritti al CCAF (5€ soci junior, 10€ soci visitatori). L'iscrizione può essere effettuata lunedì stesso.

Immagine tratta da Coelum

 

Il fenomeno può essere osservato solo ad alti ingrandimenti e quindi con telescopi specifici per l'osservazione del Sole. Non è visibile ad occhio nudo e non si possono quindi utilizzare vetrini da saldatore, vetri affumicati o peggio: il rischio di danneggiare la retina è elevato!

Posted in Appuntamenti and tagged , , , , , .